Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Stai Visualizzando

febbraio, 2011

Il lavoro di Wikileaks val bene una maglietta

Ci sono T-shirt e felpe sobrie e pacchiane, tazze, pin e custodie per computer, nel negozio di Wikileaks. La più carina è la maglietta con la scritta “il coraggio è contagioso”. L’organizzazione ha bisogno di soldi. Oggi è attesa la sentenza di primo grado sulla richiesta di estradizione di Julian Assange avanzata dalla Svezia. Poi

Continua

de Kerckhove: stupido è chi non usa Google

Da non perdere, oggi, l’intervista rilasciata alla Stampa  da Derrick de Kerckhove. L’occasione è il nuovo libro del sociologo “digitale”, La mente accresciuta  (formato eBook, 3,90 euro). de Kerckove spazza via molti luoghi comuni sul rapporto tra i nativi digitali, la tecnologia, la cultura, i libri. “I miei studenti? Si, è vero, loro non leggono

Continua

Libia: spegni la rete accendi il massacro

A Piazza Tiananmen non c’era internet. Non c’era neppure in Ruanda, a Srebrenica, e in tutti gli altri buchi neri della storia recente. Non abbiamo neanche un’immagine, del massacro di Pechino. Ci resta soltanto la foto-simbolo scattata da Jeff Widener dell’ Associated Press, il ragazzo disarmato che affronta da solo la colonna di carri armati.

Continua

eBook: LeggoIBS il reader di libri digitali per gli italiani

Internet Bookshop Italia  ha confermato che da questa settimana inizia la distribuzione del suo primo primo e-book reader LeggoIBS PB603. Si tratta di un modello con tecnologia e-ink e supporto touch. Il prezzo è di 219 euro, e non manca il supporto 3G gratuito per scaricare i libri acquistati. IBS.it, una delle più grandi librerie

Continua

Libia: installing Freedom in progress

La mappa dinamica su Google creata da Mibazaar continua a trasmettere un tweet dietro l’altro dalla Libia, con un intervallo di cinque secondi. La situazione a Tripoli diventa sempre più drammatica, stando alle brevi news postate sul social network. A quanto pare è l’unico strumento a disposizione dei dimostranti per far sapere all’estero cosa accade.

Continua

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
febbraio: 2011
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28