Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Stai Visualizzando

Post taggati con ‘ intercettazioni ’

Rete sotto assedio: in Francia la legge Hadopi continua a fare danni

“Attenzione. La sua connessione a internet è stata utilizzata per commettere atti che potrebbero aver violato il codice penale”. Duemila avvertimenti come questo sono inviati ogni giorno ad altrettanti utenti francesi della rete, sospettati di aver scaricato brani musicali e/o film e libri protetti dal diritto d’autore. E’ il primo effetto della contestatissima legge Hadopi,

Continua

Rete sotto assedio: saremo spiati su Internet come in Francia?

Scrive oggi Dario D’Elia su Tom’s Hardware che anche sulla rete italiana potrebbe presto abbattersi la censura, con una versione pecoreccia della Legge Hadopi francese. Si, proprio quella legge liberticida in vigore oltralpe, che di recente ha suscitato la dura protesta della Computer and Communications Industry Association, cioè Microsoft, Google, Yahoo, eBay, Facebook, NVIDIA e

Continua

L’Espresso: la polizia su Facebook senza l’autorizzazione di un magistrato (aggiornato)

I quattrocento agenti della direzione investigativa della Polizia postale e delle comunicazioni potranno sbirciare e registrare i quasi 17 milioni di profili italiani su Facebook. Lo scrive L’Espresso in edicola domani. L’Italia è il primo paese europeo, aggiunge il settimanale, ad aver stipulato un accordo con il social network per consentire alla polizia “di attivare

Continua

Sicurezza: reti Wi-Fi violate in pochi secondi. Esperimento choc in Gran Bretagna

Ventimila reti Wi-Fi domestiche (su quarantamila) violate in pochi secondi. E’ lo sconcertante risultato di un esperimento di hacking etico condotto in sei città britanniche e commissionato da una compagnia di assicurazioni. Reti wireless senza alcuna password di protezione, oppure difese – si fa per dire – con parole chiave inadeguate.

Continua

BlackBerry: il problema non è tecnologico

Research in Motion (RIM), l’azienda che produce BlackBerry, ha dunque ceduto alle pressioni dell’Arabia Saudita. Il traffico dati sarà filtrato attraverso un server che sarà installato a Ryad, accessibile ai controlli della polizia locale, dotata delle chiavi per decodificare il codice criptato. Il governo saudita ha puntato i piedi in nome della lotta al terrorismo

Continua

Legge bavaglio: è la fine dei blog? Lettera appello su Facebook

11 marzo 2010. Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, sostiene che “l’accesso alla rete va considerato diritto fondamentale dell’uomo”, internet “è soprattutto uno strumento di libertà e di conoscenza” e merita il premio Nobel. 21 luglio 2010. La finiana Giulia Buongiorno, presidente della Commissione Giustizia della Camera, giudica inammissibili gli emendamenti che avrebbero potuto evitare

Continua

Informazione: un fragoroso silenzio contro la Legge Bavaglio

”La giornata del silenzio dell’informazione è stata fragorosa”. A sottolinearlo è la Federazione nazionale della stampa in una nota di bilancio. ”La protesta per il disegno di legge sulle intercettazioni, che penalizza e vanifica il diritto di cronaca”, aggiunge il sindacato, ”non può essere ignorata dal Governo e dal Parlamento. La straordinaria adesione, ben oltre

Continua

Sicurezza: da Echelon a Perfect Citizen

C’era una volta Echelon, il grande orecchio spia con il quale Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Australia, e Nuova Zelanda intercettavano le comunicazioni private e pubbliche. Erano tempi di Guerra Fredda. I “cattivi” erano l’Unione Sovietica e il Patto di Varsavia. Dalla base pugliese di San Vito dei Normanni, ad esempio, Echelon ascoltava tutte le

Continua

Tabnabbing: il phishing creato da Edgar Allan Poe

I delinquenti informatici che hanno inventato il tabnabbing devono aver letto “La lettera rubata” di Edgar Allan Poe. Ovvero, spesso la soluzione è lì, sotto i nostri occhi. D’altronde gli esperti di sicurezza informatica ricordano che “il virus informatico più distruttivo si trova tra la tastiera e la sedia”. Cioè è l’utente stesso, con il

Continua

Informazione: ecco perchè il disegno di legge sulle intercettazioni è contrario alla Convenzione dei diritti dell’uomo

Scrive sul suo blog la giurista Marina Castellaneta: “Un dato è certo. Il disegno di legge sulle intercettazioni telefoniche sarà pure approvato dal Parlamento italiano, ma non supererà il vaglio di Strasburgo. Al primo ricorso presentato da un giornalista o da un editore punito per aver fornito notizie di pubblico interesse trasgredendo le norme interne

Continua

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
luglio: 2020
L M M G V S D
« Ago    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031