Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

2008 fuga da Facebook (terza parte)

Arroganza? Delirio di onnipotenza? Mark Zuckerberg si è accorto di averla fatta grossa. Travolto dalle critiche, il fondatore di Facebook deve essersi riletto in fretta Nineteen Eighty-Four, prima di fare Indietro Tutta sulle scellerate regole anti privacy che si era inventato. Certo, 175 milioni di utenti possono dare alla testa, ma pensare di impadronirsi per sempre dei loro dati personali, anche quelli più intimi, è stato un gesto grossolano e maldestro.

Nelle prossime settimane, promette Zuckerberg, ci saranno nuove regole di utilizzo. Già, ma anche quelle odierne non sono rassicuranti. Nell’aprile del 2008, il giornalista della televisione canadese Jean-Hugues Roy scrisse – mai smentito – che in base a tali regole, Facebook avrebbe il diritto legale di impadronirsi di una foto del vostro bebè e venderla a un produttore di passeggini.


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da Pino Bruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
febbraio: 2009
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
232425262728