Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Contro il terrorismo internazionale adesso c’è il CNAIPIC

cyber-terrorismoIl  Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche (CNAIPIC) è realtà. Dal Polo Tuscolano, la Polizia di Stato difenderà “le infrastrutture critiche informatiche del Paese dalla minaccia criminale o terroristica realizzata attraverso attacchi da internet”. I detective specializzati dovranno proteggere i centri vitali del nostro paese – acqua, luce gas, trasporto su strada, rotaia e aereo – da attacchi in rete di delinquenti e terroristi.

Su come lavorerà il CNAIPIC, ho trovato questo documento che risale al 2007 e che comunque, nelle linee generali, mi sembra attuale. E’ scritto dal dirigente superiore della Polizia di Stato e direttore del servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni, Domenico Vulpiani. 

Sempre nel 2007, questo articolo di Polizia Moderna parla di “…dodici uomini altamente specializzati, guidati dal vice questore aggiunto Tommaso Palumbo, che costituiscono il punto di forza di una struttura in funzione ventiquattro ore su ventiquattro, destinata a combattere i colpi di una criminalità informatica sempre più minacciosa e agguerrita”.

Sul sito della Polizia di Stato non c’è ancora un link che porti al CNAIPIC.


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RB

  • Pingback: Clic anticrimine con iWatch()

  • Auriga Piero

    Io vengo subito al dunque perchè la Polizia Postale di Cuneo avendo dato della documentazione fatta tramite e ricevuta tramite E-MAIL dal Regno Unito e Nigeria e Togo non riesce nemmeno dirmi se i documentida mè dati sono veri o falsi. I domando ma tutto quello che tù hai detto non è vero,la mia teoria è questa se io o altre persone portiamo le cose chiare allora loro prendono il più grande criminale del mondo ma senza la collaborazione dei cittadini loro sono nulla. Perchè dobbiamo pagare una classe che il suo lavoro non sa farlo? Auriga Piero

  • aggiornamento del 23 giugno, dalle cronache sull'inaugurazione del CNAIPIC: "…..Vulpiani ha poi fatto alcuni esempi concreti di quanto possa essere pericoloso un attacco informatico, citando alcune situazioni in cui la Polizia postale e' gia' intervenuta.

    "Abbiamo scoperto chi aveva fatto spionaggio industriale ai danni della Ferrari – spiega Vulpiani – e individuato alcuni video di Al-Qaida che erano stati immessi in circuiti segreti della rete. E ancora, su segnalazione della Nasa, abbiamo individuato un ragazzo di 20 anni che era riuscito a spostare dei satelliti dell'Agenzia Spaziale Americana". (!!!)

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
giugno: 2009
L M M G V S D
« Mag   Lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930