Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Cattivi esempi. La legge francese Hadopi fa scuola in Gran Bretagna

I cattivi esempi dilagano in Europa. La famigerata legge francese Hadopi fa scuola e adesso vorrebbero adottarne una simile in Gran Bretagna, per tagliare il collegamento internet a chi fa download di musica e film.

Il ministro per il commercio, Lord Mandelson, ha detto che il parlamento britannico si pronuncerà in proposito entro la fine di novembre.

Il disegno di legge non è proprio la copia conforme di quello adottato in Francia. In una prima fase l’Ofcom – l’autorità per le telecomunicazioni – avrà il compito di spedire mail di avvertimento agli utenti sorpresi a scaricare illegalmente file multimediali. Il deterrente, secondo Lord Mandelson, servirebbe a scoraggiare la maggior parte delle persone contattate. La stima si basa su un sondaggio fatto l’anno scorso. 

La nuova legge potrebbe entrare in vigore entro aprile del 2010. Se dopo un anno non ci saranno risultati significativi, il governo passerà a sanzioni più dure, come il taglio della connessione.

Così com’è accaduto in Francia, le associazioni che si battono per la difesa della libertà in rete si preparano alla protesta. Hanno già incassato un inatteso sostegno, quello dei servizi segreti di Sua Maestà. L’MI5 ha espresso perplessità sul provvedimento in esame. Il taglio dell’accesso – dicono gli 007 britannici – favorirebbe la creazione di Darknets, cioè reti criptate difficili da sorvegliare.

Leggi come la Hadopi francese sono caldeggiate un po’ in tutto il mondo dalle potenti lobbies di discografici e major cinematografiche. Gli utenti protestano perché considerano questi provvedimenti come cavalli di Troia per arrivare al controllo poliziesco di internet. Oggi la musica e i film, domani le mail e il comportamento dei cittadini digitali. Alla faccia della privacy.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
ottobre: 2009
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031