Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Tra sette giorni iPhone cambierà. Come?

I PR di Apple sono maestri nel vecchio e intramontabile trucco della comunicazione: diffondere ad arte rumor e aspettative sui nuovi prodotti. Non ci sottraiamo al gioco. Mancano sette giorni al lancio dell’(ancora) oscuro nuovo oggetto del desiderio, il Tablet, che dovrebbe collocarsi in un segmento inedito tra netbook, eBook reader e smartphone. iSlate, iPad, Magic, sono i nomi che circolano. Evento nell’evento, per il fatidico 27 gennaio si attende anche il nuovo firmware per iPhone, versione 4.0.

 

Ipotetico screenshot del nuovo firmware 4.0 di iPhone

Ipotetico screenshot del nuovo firmware 4.0 di iPhone

E qui viene il bello. Blog e siti specializzati si affannano a pubblicare indiscrezioni. Potrebbe arrivare la rivoluzione del multitasking, cioè quella banale (per tutti tranne che per Apple) funzione che permette di passare da un’applicazione all’altra, senza essere costretti a riaprire e chiudere. E poi “il supporto dei gesti multi-touch in ogni parte del sistema operativo, una revisione dell’interfaccia e un miglioramento delle funzioni di sincronia”, scrive Valerio Porcu su Tom’s Hardware Guide.

Aspetto ipotetico del tablet Apple

Aspetto ipotetico del tablet Apple

Tutto qui? Sarebbe la montagna che partorisce il topolino. Ben altro gli utenti si aspettano. Un intervento sulla durata della batteria, ad esempio. La possibilità (ovvero la scoperta dell’acqua calda) di spedire messaggi di testo a gruppi precostituiti di destinatari (adesso si può fare solo dopo il jailbreak).

L’accesso via client di posta elettronica ai file con estensione .eml che contengono i documenti ricevuti con il sistema della Posta Elettronica Certificata, obbligatorio in Italia per tutti gli iscritti agli Ordini professionali (oggi i file .eml si possono leggere solo se si accede alla PEC via browser).

L’elenco, ovviamente, è molto più lungo. Basta scorrere gli accorati (a volte disperati) appelli a Apple nei newsgroup e forum di mezzo mondo. Ci saranno risposte, sia pur parziali?

Intanto giochiamo all’attesa dell’evento, facciamo felici i PR di Apple. Meno sette…


Twitter: @pinobruno

  • Pingback: Ipad che avremmo voluto | Video Folli()

  • Lots of of bloggers not too pleased with this new iPad.There was too much hoopla about it and lots of blogers got disapointed.Thing is, I actually see some of the cool potential uses of the gadget. Third-party applications for doing tunes, games, newspapers and magazine and FFS books, all sorts of cool stuff, but they just didn't really sell it right (aside from the books). It feels sort of not finished

  • Nice read. I also saw a video in youtube about a review on new Apple iPad. Here is the link –

  • Pingback: Tra sette giorni iPhone cambierà. Come? | Video Folli()

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
gennaio: 2010
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031