Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Stai Visualizzando

dicembre, 2009

Come si garantiscono attendibilità e identità di chi spedisce una mail?

Come si fa a garantire la sicurezza di una mail e, dunque, attendibilità e identità certa del mittente? L’Italia – si sa – ha scelto la strada dell’autarchia, con la Posta Elettronica Certificata (PEC). Il resto del mondo privilegia i certificati digitali con protocollo S/MIME, molto più affidabile a detta degli esperti. Lo conferma la

Continua

iPhone non manda SMS di gruppo e gli utenti sono costretti a jailbrekkare per abilitare la funzione!

Incredibile ma vero! L’ultracostoso, sofisticato ed elegante iPhone non è in grado di spedire un SMS a gruppi di destinatari. E’ impossibile creare un gruppo (colleghi, familiari, amici) a cui inviare, con un clic, lo stesso messaggio di testo. E’ una funzione che hanno persino i cellulari da trenta euro, ma iPhone 3G S– che

Continua

GPS per far trovare l’acqua a chi attraversa clandestinamente la frontiera Messico-Usa

Far trovare l’acqua ai migranti che rischiano di morire di sete attraversando illegalmente la frontiera tra Messico e Stati Uniti. Come? Con un telefono cellulare da trenta dollari, dotato di GPS interno grazie ad un software creato da un team di volontari – informatici e artisti – dell’Università della California. Con la loro iniziativa, Ricardo

Continua

Cronache dall’Est: cosa si fa in Serbia con la Carta di Identità Elettronica

Cronaca di una giornata di dicembre del 2009. Dobbiamo iscriverci a ruolo per il pagamento di certe tasse comunali. Alle 10 del mattino arriviamo all’ufficio di Novi Sad indicato nella comunicazione che ci e’ arrivata via e-mail. Sono pronto al peggio, cioe’ a passare una mattinata a fare la fila e poi a riempire formulari

Continua

BBC la tivù sul web come vuoi tu

La migrazione dei telespettatori verso la tivù on demand sul web diventa fenomeno da grandi numeri, in Gran Bretagna. La BBC percorre questa strada da molto tempo e i risultati dimostrano che il broadcast pubblico britannico è da prendere a esempio. Management giovane e innovativo più larga banda più  software proprietario (iPlayer) uguale successo.

Continua

Rete sotto assedio: ci mancava pure la tassa della Siae

Last but not least, sulla rete incombe anche la tassa per arricchire ulteriormente la SIAE. Non è notizia da prendere sottogamba, eppure se ne parla poco o niente. Alla Società italiana autori ed editori non bastano i sessanta – settanta milioni di euro che incassa già su masterizzatori e videoregistratori. Ne vorrebbe altri ottanta, addirittura

Continua

Non sparate sugli scienziati italiani, titola Science

Quale onore! Science – la più prestigiosa rivista scientifica del mondo – si occupa dell’Italia. In prima pagina, poi, sul sito Internet! Si, ma non per parlare di un novello Leonardo o Galileo, bensì per raccontare come nel nostro paese vengono trattati i ricercatori. “Don’t Shoot Research, Italian Environmental Scientists Protest” è il titolo dell’articolo.

Continua

Rete sotto assedio: si all’autoregolamentazione ma chi parla a nome degli utenti?

La protesta dei cittadini digitali ha sortito un primo risultato. Indubbiamente positivo. Non ci saranno leggi speciali per reprimere chi compie reati di istigazione alla violenza e all’odio su Internet. Magistratura e forze dell’ordine possono intervenire con gli strumenti già a loro disposizione. Ieri il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, ha detto che “La strada da

Continua

Rete sotto assedio: l’apologia di reato e l’”aggravante” Internet

Internet aggrava l’ istigazione a delinquere e l’apologia di reato? Il senatore di PdL Raffaele Lauro ne è certo. Sotto l’impulso della ignobile aggressione a Silvio Berlusconi, ha preso carta e penna e ha scritto la sua proposta di legge. “”Chiunque, comunicando con più persone in qualsiasi forma, istiga a commettere uno o più tra

Continua

Divario digitale. Non è mai troppo tardi

In tivù non c’è più il maestro Alberto Manzi e non si intravedono epigoni. Nell’elettrodomestico impazza Maria De Filippi e si insegna a dimenare il didietro, piuttosto che a destreggiarsi con tastiera e mouse. Nella scuola primaria ed elementare non si viene educati all’uso corretto di Internet, come vorrebbe l’Europa, con le conseguenze che tutti

Continua

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
dicembre: 2009
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031