Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Alla guida di Chrome 9

Prime impressioni alla guida di Google Chrome 9.0.597.84. Il browser appena aggiornato – sembra rispondere bene ai comandi. La novità più apprezzabile è la funzione Instant, per avere subito sott’occhio i risultati di una ricerca, man mano che si digitano le parole nella barra dedicata, chiamata omnibox. Instant non è disponibile in default. La funzione va attivata nelle Opzioni, come si vede in questa immagine. Perché sia operativa, si deve indicare Google come motore di ricerca predefinito.

Per attivare Instant su Google Chrome 9 (cliccare per ingrandire)

 

Google Chrome 9.0.597.84, che abbandona la fase beta per entrare nella maturità, dovrebbe aggiornarsi automaticamente, all’avvio del vecchio browser. In caso contrario, si può scaricare qui.    

Cosa fa esattamente Instant?

Se la funzione Instant è attiva, la maggior parte delle pagine web inizia a essere caricata non appena digiti un URL nella barra degli indirizzi (o “omnibox”), prima che tu prema Invio. Inoltre, se la funzionalità è supportata dal tuo motore di ricerca predefinito, i risultati di ricerca e le previsioni integrate vengono visualizzati immediatamente quando digiti nella barra degli indirizzi. Leggi ulteriori informazioni sull’utilizzo della funzione Instant.

Aggiornamento in corso

Poiché il motore di ricerca predefinito richiede i risultati mentre digiti nella barra degli indirizzi, potrebbe registrare il testo come termini di ricerca. Le specifiche del comportamento di registrazione dipendono dal motore di ricerca predefinito. Ad esempio, se utilizzi Bing come motore di ricerca predefinito, il testo digitato nella barra degli indirizzi viene inviato a Bing (come avviene quando cerchi informazioni su www.bing.com) e vengono applicate le norme di registrazione di Bing. 

Aggiornamento completato

Google conserva i log di ricerca per migliorare i suoi servizi, rafforzare la protezione e impedire attività fraudolente e illecite. I link che seguono spiegano come viene registrato il testo che inserisci quando il motore di ricerca predefinito è Google. Fai clic sui link per visualizzare altre informazioni.

La nuova versione di Chrome è stata liberata da numerosi bug e falle di sicurezza. Google dice che è stato incrementato il ricorso alla potenza hardware del computer in cui si installa il navigatore per visualizzare la grafica tridimensionale (WebGL). Per chi ha voglia di approfondire l’argomento, c’è una pagina dedicata alle sperimentazioni in corso.

Buon Chrome 9!


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RG

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
febbraio: 2011
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28