Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

A Ostuni il divario digitale si chiama EDGE

Metti un giorno di vacanza a Ostuni, la città bianca, una delle località turistiche più belle e frequentate d’Italia. Ti siedi al tavolo del bar, ordini il caffè e provi a scaricare il quotidiano sull’iPad, per leggertelo in santa pace. Sul display, in alto a sinistra, accanto alla sigla dell’operatore telefonico – TIM – non appare 3G bensì una E. Capisci che sei nel terzo mondo digitale. Pensavi che la connessione dati EDGE fosse un brutto ricordo del passato, quando tablet e smartphone non esistevano e sul telefono cellulare scaricavi al massimo qualche messaggio di posta elettronica. Invece EDGE vive e lotta insieme a noi. TIM la propina ancora sulle sue reti di telefonia mobile, al tempo dell’HSPA evoluto, alla vigilia dell’LTE o 4G che dir si voglia. Manco Ostuni fosse lo Zimbabwe***, dove cittadini e turisti non hanno bisogno di internet!

Se vedi la E ti scordi la rete

 

Ecco, questo è il digital divide più subdolo, perché in un luogo così non te lo aspetti. La tecnologia EDGE è vintage telematico, va bene per le dimostrazioni nei musei, accanto al radiotelegrafo di Marconi. Persino l’assenza di copertura sarebbe più dignitosa.

Cara TIM, per piacere, rottama subito EDGE, così nei convegni potrai parlare più liberamente di banda larga e sarai più credibile.

 

PS. Ho abusato di sigle e acronimi per essere conciso. Ecco qui qualche dato:

EDGE (Enhanced Data rates for GSM Evolution): velocità fra i 150 e i 200 kbps;

HSPA + (High Speed Packet Access) : banda fino a 42 MBit/s in download e 22MBit/s in upload;

LTE o 4G (Long Term Evolution) Max Downlink Speed):  326,4 Mbps.     

 

*** Il riferimento allo Zimbabwe è sarcastico e non ha alcuna valenza razzista. La citazione deriva da questo episodio della recente vita politica italiana. 

 

Una città bella come questa non se la merita l’umiliazione EDGE!

 

 

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
giugno: 2012
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930