Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Facebook e Twitter sotto attacco per diffondere virus

A mia insaputa ho rischiato di contagiarvi, di riversare codice maligno su Twitter. Approfittando della mia distrazione nel fine settimana, gli untori si sono impossessati del mio account e lo hanno posseduto per qualche ora. Giusto il tempo di spedire “Messaggi Diretti” a quasi tutti i miei follower. Frasette senza senso ma ammiccanti, che invitavano a cliccare su un link anonimo per vedere chissà cosa. Furto di identità a fini di phishing. Ovviamente il link portava su un sito truffaldino pieno zeppo di malware, codice maligno per impossessarsi di altri account e diffondere ulteriormente la peste digitale.

Non voglio farla grossa e non sono l’unico a cui è capitata la spiacevole esperienza. Anzi, sono in buona e nutrita compagnia, perché ricevo “Messaggi Diretti” più o meno simili da altri inconsapevoli utenti del social network. Vi racconto la storia per suggerirvi di fare molta attenzione ed evitare di cliccare con leggerezza se il messaggio non vi convince. Insomma, fate scattare il campanello d’allarme e, se è successo anche a voi, vi suggerisco cosa fare per evitare di diffondere il contagio.

 

Uno dei numerosi amici che mi hanno segnalato il furto di identità

Uno dei numerosi amici che mi hanno segnalato il furto di identità

Innanzitutto si deve cambiare la password. Metterne una robusta, che sostituisca quella banale (come pippo1234 et similia). Robusta significa password alfanumerica, composta di lettere maiuscole e minuscole e poi numeri. Dopo aver fatto questa operazione, si deve entrare nell’account Twitter e cancellare uno per uno tutti i “Messaggi Diretti” inviati a nostra insaputa. Purtroppo Twitter non permette di eliminare tutti i messaggi in un sol colpo. Per farlo si deve acquistare un’applicazione a pagamento e non è il caso, sia perché costa troppo e poi perché non vi è certezza su chi ci sia dietro.

Alcuni dei "Messaggi Diretti" inviati a mia insaputa.

Alcuni dei “Messaggi Diretti” inviati a mia insaputa.

Se Twitter piange, non ride certo Facebook, alle prese in queste ore con i tag truffaldini. Come racconta La Repubblica:

“Due ricercatori italiani Danny di Stefano e Matt Hofmann hanno intercettato un malware che attacca Chrome, il browser di Google. Un malware che sembrerebbe di provenienza turca dalle prime analisi, ma ci vorrà ancora tempo per conoscerne i dettagli. Si installa nelle “estensioni” o plugin di Chrome, e quindi se avete un browser diverso come Firefox o Internet Explorer (almeno per questo caso specifico) siete al sicuro. Una volta installato, il malware prende possesso del vostro account Facebook e tagga tutti  i vostri amici, in post differenti, tutti invitandoli con smile o frasi a cliccare sullo stesso url malevolo“.

Insomma, frequentare i social network può diventare un’esperienza ad alto rischio se non si prendono precauzioni.

 

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
agosto: 2013
L M M G V S D
« Lug   Set »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031