Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Stai Visualizzando

Post taggati con ‘ controinformazione ’

L’informazione sul web non è soggetta alla legge sulla stampa

(via LSDI) I giornali online non hanno l’ obbligo di registrare la propria testata in Tribunale  in quanto non rispondono alle condizioni ritenute essenziali dalla Legge 47 del 1948 per definire un prodotto stampa.  E’ la sintesi delle motivazioni con cui la Corte di Cassazione ha annullato la condanna per stampa clandestina inflitta a Carlo Ruta dal Tribunale di Modica

Continua

In Sicilia “non accadde più”: Carlo Ruta non è più clandestino

Quattro anni fa ho cominciato a raccontarvi a puntate le vicissitudini giudiziarie del blogger e storico siciliano Carlo Ruta, condannato per il reato di stampa clandestina e diffamazione a mezzo stampa. Il blog Accadde in Sicilia fu oscurato in seguito ad una denuncia dell’allora procuratore della Repubblica di Ragusa, Agostino Fera, che si riteneva danneggiato

Continua

Syria Tracker la rivoluzione minuto per minuto

Dal 18 marzo 2011 al 16 marzo 2012 in Siria sono state uccise 11.147 persone. Tutte vittime della repressione del regime del presidente Bashar al-Assad.  La resistenza ha messo in campo un nuovo strumento digitale, per denunciare i crimini e tenere aggiornato il numero delle vittime, delle persone arrestate e di quelle scomparse nel nulla,

Continua

Droni al servizio del giornalismo

Ci sono droni di guerra (che non ci piacciono) e droni che potrebbero essere utili per fare buon giornalismo e controinformazione. Fotocamere e videocamere sistemate su piccoli droni già in commercio a prezzi abbordabili (intorno ai 300 euro), manovrabili con uno smartphone, possono sorvolare luoghi altrimenti inaccessibili e documentare eventi anche in diretta. Grandi manifestazioni,

Continua

Wikileaks incriminazione segreta per Assange

Dal vaso di Pandora del dossier Stratfor reso noto da Wikileaks, arriverebbe la conferma del gioco sporco degli americani per incastrare Julian Assange. Una mail in particolare – del 26 gennaio 2011 – si sta rivelando una bomba ad orologeria. Dice in sostanza che la magistratura degli Stati Uniti avrebbe preparato da qualche tempo l’atto

Continua

Wikileaks ha ancora bisogno di aiuto

L’anno scorso – insieme con migliaia e migliaia di sostenitori in tutto il mondo – ho dato un piccolo contributo economico a Wikileaks, per il prezioso apporto dell’organizzazione alla libertà di stampa e alla controinformazione. Oggi mi scrive la fondazione Wau-Holland-Stiftung, che ha sempre supportato Wikileaks, per farmi sapere che PayPal, Bank of America, VISA,

Continua

Giornalismi: ballottaggi in diretta streaming con Streamago

Nuova opportunità di citizen journalism, grazie al servizio gratuito di live streaming  Streamago offerto da Tiscali. Battesimo del fuoco lunedì prossimo, con i ballottaggi. I live video makers trasmetteranno dalle sedi dei candidati sindaci,  dalle sedi elettorali, dalle piazze a da tutti i posti in cui candidati, giornalisti, e cittadini si riuniranno per seguire gli

Continua

Tunisia: i blogger di Nawaat vincono il Netizen Prize 2011

I blogger tunisini di Nawaat hanno vinto il Netizen Prize 2011 assegnato da Reporters sans frontières e Google, per aver contribuito a diffondere la libertà di espressione su internet. Creato nel 2004, Nawaat.org è un blog collettivo e indipendente gestito da giovani tunisini, piattaforma di scambio di idee per tutti i “cittadini impegnati.” Ha svolto un

Continua

Amn Dawla Leaks: Wikileaks fa proseliti in Egitto

Wikileaks fa proseliti, in Nord Africa. In Egitto la pagina Facebook  Amn Dawla Leaks (cioè fuga di notizie dalla Sicurezza dello Stato) sta svelando la macchina della repressione messa in anno nei lunghi anni del regime di Mubarak. Gli occhiuti servizi di sicurezza sorvegliavano tutto. Torturavano gli oppositori, controllavano la minoranza cristiana del paese, erano

Continua

Geopolitica satellitare: Nicaragua Costa Rica Bahrein e Palestina

Il mondo è nudo, agli occhi del satellite. Dall’America centrale al Golfo Persico, Google diventa sempre più protagonista – sia pur involontario – di eventi geopolitici. A novembre scorso le mappe digitalizzate del colosso digitale hanno provocato un incidente di frontiera tra Nicaragua e Costa Rica. Addirittura cinque anni fa, come racconta l’editorialista del New

Continua

Libia: spegni la rete accendi il massacro

A Piazza Tiananmen non c’era internet. Non c’era neppure in Ruanda, a Srebrenica, e in tutti gli altri buchi neri della storia recente. Non abbiamo neanche un’immagine, del massacro di Pechino. Ci resta soltanto la foto-simbolo scattata da Jeff Widener dell’ Associated Press, il ragazzo disarmato che affronta da solo la colonna di carri armati.

Continua

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
dicembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031