Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Testamento biologico: suggerimento per la cittadinanza attiva

El sueño de la razón produce monstruos. Il sonno della ragione genera mostri. Sarà pure un luogo comune, appellarsi a Goya, ma i mostri stanno banchettando sul corpo di Eluana ed è meglio attrezzarsi. Vedo che molti cittadini, non fidandosi della politica, stanno consegnando a YouTube il proprio video – testamento biologico. Iniziativa interessante, con un solo limite: la tutela della privacy. Suggerisco un’altra soluzione: mettersi davanti alla webcam, registrare il testamento biologico e poi salvare il filmato su disco fisso e DVD, da consegnare a parenti e amici leali.

Ho preso questo modello di testamento biologico dal sito dell’Associazione Luca Coscioni. Basta compilarlo e poi leggerlo davanti alla webcam, facendo apparire anche qualche testimone. Il testo può essere stampato, firmato e conservato insieme con il video. E’ un esperimento di cittadinanza attiva, per (tentare almeno) far si che che i mostri non prevalgano e la ragione si desti.

TESTAMENTO BIOLOGICO
(ovvero DIRETTIVE o DICHIARAZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO
o QUALSIVOGLIA ALTRO APPELLATIVO PER IL MEDESIMO CONTENUTO)

IO SOTTOSCRITTO/A, ___________________________, nato/a a _____________________,  il ____/____/_______, e residente a ________________________ (_____) in via______________________________________________,  nel pieno delle mie facoltà mentali, e allo scopo di salvaguardare la dignità della mia persona,

affermo solennemente

con questo documento, che deve essere considerato come una vera e propria dichiarazione di volontà, il mio diritto, in caso di malattia, di scegliere tra le diverse possibilità di cura disponibili e al caso anche di rifiutarle tutte, nel rispetto dei miei principi e delle scelte di seguito indicate.
Intendo inoltre che le dichiarazioni contenute in questo documento abbiano valore anche nell’ipotesi in cui in futuro mi accada di perdere la capacità di decidere o di comunicare le mie decisioni ai miei medici curanti sulle scelte da fare riguardo ad una malattia.
A questi fini prevedo la nomina di un fiduciario che si impegna a garantire lo scrupoloso rispetto delle mie volontà e, se necessario, a sostituirsi a me in tutte le decisioni.

Premessa – Il valore della vita e la dignità della Persona

Considero prive di valore e lesive della mia dignità di persona tutte le situazioni in cui non fossi capace di un’esistenza razionale e/o fossi impossibilitato da una malattia irreversibile a condurre una vita di relazioni; e quindi considero non dignitose tutte le situazioni in cui le cure mediche non avessero altro scopo che quello di un mero prolungamento della vita vegetativa. Perciò, dato che in tali circostanze la vita sarebbe per me molto peggiore della morte, voglio che tutti i trattamenti destinati a protrarla siano sospesi o cessati.
Considero egualmente non accettabili, in quanto anch’esse peggiori della morte e in contrasto con il mio concetto di valore della vita e dignità della persona umana, situazioni in cui malattie senza prospettive di guarigione siano inutilmente prolungate attraverso cure e metodi artificiali.

PER QUESTI MOTIVI DISPONGO QUANTO SEGUE

Disposizioni generali

Dispongo che interventi oggi comunemente definiti “provvedimenti di sostegno vitale” e che consistono in misure urgenti quali, ad esempio, la rianimazione cardiopolmonare, la ventilazione assistita, la dialisi, la chirurgia d’urgenza, le trasfusioni di sangue, l’alimentazione artificiale, terapie antibiotiche, non siano messi in atto, qualora il loro risultato fosse, a giudizio di due medici, dei quali uno specialista:

* il prolungamento del mio morire
* il mantenimento di uno stato d’incoscienza permanente
* il mantenimento di uno stato di demenza
* totale paralisi con incapacità a comunicare

In particolare, nel caso io fossi affetto/a da una malattia allo stadio terminale, da una malattia o una lesione cerebrale invalidante e irreversibile, da una malattia implicante l’utilizzo permanente di macchine o altri sistemi artificiali, incluso ogni forma di alimentazione artificiale, e tale da impedirmi una normale vita di relazione, rifiuto qualsiasi forma di rianimazione o continuazione dell’esistenza dipendente da macchine e non voglio più essere sottoposto/a ad alcun trattamento terapeutico.

Chiedo inoltre formalmente che nel caso fossi affetto/a da una delle malattie sopra indicate siano intrapresi tutti i provvedimenti atti ad alleviare le mie sofferenze, compreso in particolare l’uso di farmaci oppiacei, anche se essi rischiassero di anticipare la fine della mia vita.

Disposizioni particolari

Nella prospettiva, inoltre, di un’auspicata depenalizzazione, anche nel nostro paese, dell’eutanasia, nel caso in cui anche la sospensione di ogni trattamento terapeutico non determini la morte, chiedo che mi sia praticato il trattamento eutanasico, nel modo che sarà ritenuto più opportuno per la conclusione serena della mia esistenza.

Altre disposizioni particolari

Detto infine le seguenti disposizioni (inserire le proprie disposizioni, qui alcuni esempi)

* voglio/non voglio l’assistenza religiosa
* il mio corpo puo’/non puo’ essere donato per trapianti
* il mio corpo puo’/non puo’ essere utilizzato per scopi scientifici e didattici
* voglio/non voglio essere cremato
* voglio/non voglio funerale o altra cerimonia funebre
* voglio che le mie ceneri vengano disperse in natura

Nomina del fiduciario

Ai fini della attuazione delle volontà espresse nel presente documento nomino mio rappresentante fiduciario _______________________________, nato/a a ____________________ il ____/____/________,  residente a ____________________(____), in via ______________________________,  il/la quale accetta la nomina e si impegna a garantire le volontà sopra espresse e a sostituirsi a me per tutte le decisioni che io non potessi prendere qualora perdessi la capacità di decidere per me stesso/a.
Nel caso che il mio rappresentante fiduciario sia nell’impossibilità di esercitare la sua funzione, delego a sostituirlo in tale compito _________________________, nato/a a ___________________ (____) il ____/____/_______, residente a ___________________ (____), in via ______________________________________.

Testimoni

I testimoni del presente atto sono:

I. (Nome)_________________________, nato/a a ___________________ (____) il ____/____/_______, residente a ___________________ (____), in via ______________________________________.

II. (Nome)_________________________, nato/a a ___________________ (____) il ____/____/_______, residente a ___________________ (____), in via ______________________________________.

Resta inteso che queste mie volontà potranno essere da me revocate o modificate in ogni momento con una successiva dichiarazione a loro consegnata da me personalmente. In caso di dichiarazione sopravvenuta, varranno le mie più recenti disposizioni.

Deposito la presente dichiarazione ai fiduciari e testimoni sopra indicati.

Luogo e data ________________________

Firma del sottoscrittore  _____________________________
(Nome_________________________)

Firma del fiduciario _____________________________
(Nome_________________________)

Firma del fiduciario sostituto _____________________________
(Nome_________________________)

Firma del testimone I _____________________________
(Nome_________________________)

Firma del testimone II _____________________________
(Nome_________________________)

 

Sul sito della Federazione dei Verdi c’è un modulo di testamento biologico più agile, da compilare davanti al notaio.


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da Pino Bruno

  • @ radiowaves
    e allora raccoglieremo le firme per un referendum abrogativo…

  • Caro Pino, temo che se legge sarà, vanificherà qualunque tentativo di autodeterminazione. E se la vicenda di Eluana si concluderà, mi aspetto una legge estremamente vendicativa, dettata direttamente da Ratzinger appollaiato sulla cima del cupolone.

  • bruno italiano

    ottima idea interessante iniziativa
    cordiali saluti bruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
febbraio: 2009
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
232425262728