Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Il digitale irrompe sul Nobel

Il bit irrompe sul Nobel e la società per l’informazione entra nell’Olimpo della scienza. Il premio per la fisica assegnato a Willard Sterling Boyle e George Elwood Smith e a Charles K. Kao è un riconoscimento della rivoluzione tecnologica e culturale introdotta dal mondo digitale.

2009100611

Da sinistra: Charles K. Kao, Willard S. Boyle, George E. Smith

Le ricerche di Charles Kao permettono di trasmettere alla velocità della luce, attraverso la fibra ottica, brani musicali, filmati, fotografie, documenti. Il sensore CCD creato da Willard Sterling Boyle e George Elwood Smith  ha determinato l’affermazione delle tecniche moderne per fotografare e riprendere immagini in movimento. La luce non si fissa più soltanto sulla pellicola, ma si trasforma in segnale elettrico. Dobbiamo a loro le videocamere e le fotocamere che ormai stanno anche nei piccoli telefoni cellulari. 

Charles K.Kao – dice il direttore del Centro Matis dell’Istituto Nazionale di Fisica della materia (Infm-Cnr) a Catania, Francesco Priolo – e’ stato nel 1966 il “padre della trasmissione a fibra ottica in silice, che ha consentito straordinarie innovazioni: sono infatti cavi in fibra ottica ad assicurare la trasmissione di informazioni tra un lato e l’altro dell’oceano, e a permettere l’esistenza stessa di internet“. 

Secondo Priolo lo sviluppo successivo di questa tecnologia “promette risultati ancora più incredibili, grazie alla nanofotonica, che al posto delle fibre si serve di piccolissime ‘guide’ ottiche integrate per pilotare la luce e l’informazione su distanze micrometriche, con lo scopo di creare chip capaci di usare la luce per fare i loro calcoli, velocissimi e sempre meno affamati di energia”. 

Il futuro è appena cominciato.


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RG

  • Cari amici, Vi invio di seguito un mio articolo divulgativo finalizzato a provocare una aperta riflessione sulla nano fotonica del sole.
    http://www.wbabin.net/science/manzelli83.pdf

    Saro lieto della vs attenzione al tema trattato divulgativamente proprio in quanto ritengo importante co-organizzare un convegno con Quantum BioLab http://www.quantumbiolab.org/main.php sul tema BIO-NANO ENTANGLEMENT FOTONICO e FONONICO , probabilmente in Settembre 2010 .

    L’obiettivo generale dell' incontro consiste nel modificare le logiche meccaniche della scienza per adeguarle alle necessita' di comprensione generale delle interazioni luce , suono e materia a livello bio e nano-tecnlogico .

    Tale obiettivo si inquadra nella strategia comunitaria di trasformazione dell’Europa in una società basata sulla conoscenza innovativa ed il conseguente passaggio dell’industria da una sistema basato sullo sfruttamento intensivo delle risorse ad una industria basata sul contenuto innovativo di conoscenze e sulla competitivita' strategica del rapporto tra innovazione concettuale e sostenibilita ecologica delle nuove produzioni ad elevato know how nano e bio-tecnologico.

    Le nanoscienze e le scienze della vita basate sulla genetica molecolare sono pertanto da considerarsi abilitanti per il compimento di un tale processo epocale ed i maggiori break-through di tale sviluppo cognitivo e produttivo necessitano di una vasta comprensione della gente. Quest' ultima e' attuabile mettendo in chiara evidenza il cambiamento concettuale e non sono tecnologico che tale prospettiva epocale comporta .

    L' incontro vorra' pertanto porre in discussione le esigenze di ampia divulgazione nella scienza e nell' arte in favore del rinnovamento cognitivo necessario per dare sviluppo sociale ed economico e produttivo relativamente alla innovazione delle bio e nanotecnologie cosi da permettere il contemporaneo sviluppo della ricerca trans-disciplinare sulle nuove conoscenze e relative produzioni.

    Paolo 20/GIU/2010 . FIRENZE pmanzelli.lre@gmail.com ; LRE@unifi.it

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
ottobre: 2009
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031