Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Libertà di stampa: l’Italia perde altre quattro posizioni

L’anno scorso, di questi tempi, eravamo al quarantaquattresimo posto. Adesso siamo al quarantanovesimo. L’Italia perde quattro punti nella classifica sulla libertà di stampa nel mondo stilata, come ogni ottobre, da Reporters sans frontières.

“E’ inquietante constatare che democrazie europee come la Francia, l’Italia o la Slovacchia – scrive il segretario generale dell’organizzazione non governativa, Jean-François Julliard – continuino, anno dopo anno, a perdere posizioni. L’Europa dovrebbe dare l’esempio, nel campo delle libertà pubbliche. Come denunciare altrimenti le violazioni commesse nel mondo se non si è irreprensibili a casa propria”?

Come fa Reporters sans frontières a stilare il suo rapporto annuale? C’è una lista di 50 domande, tra le quali “ci sono state notizie soppresse o ritardate per interessi politici o economici?” oppure “l’accesso alla professione di giornalista è strettamente controllato”?

Reporters-sans-Frontieres Rapporto sulla libertà di stampa 2009

Reporters-sans-Frontieres Rapporto sulla libertà di stampa 2009

Ecco cosa scrive Reporters sans frontières sull’Italia:

(l’articolo prosegue alla pagina successiva)

 


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
ottobre: 2009
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031