Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

e-Faktura contro l’evasione fiscale

Altri mondi. Così vicini, così lontani, anche se la Danimarca è in Europa, anzi, in questi mesi è pure presidente di turno della UE. Non solo perché lì i ministri, a cominciare dal primo, vanno a lavorare in bicicletta e senza scorta. Soprattutto perché a Copenhagen e dintorni le tasse le pagano tutti, e pure salate, e i soldi servono per tenere in piedi un Welfare che noi non possiamo neanche immaginare. Il fisco danese è easy, facile. Un esempio?  Vi racconto come funziona la e-Faktura, cioè la fatturazione digitale, ovvero eGovernment alla massima potenza. 

 

In Danimarca c’è un portale istituzionale che potremmo chiamare Sportello unico delle imprese e dei cittadini. Si chiama Virk.dk e il nome è un gioco di parole. Virk sta per virksomhed, che significa azienda, ma virke è anche il verbo funzionare. Nel database ci sono nomi e codici fiscali delle aziende e dei professionisti che, a loro volta sono in rete. Quando il medico o l’idraulico devono emettere fattura, vanno su Virk.dk e compilano un modulo stringato. Indicano la cifra pattuita per la prestazione e nome e codice fiscale di chi ha pagato. Un clic con la firma digitale e la fattura è già registrata.

La e-Faktura è utile anche al cittadino che fa una prestazione professionale occasionale. C’è ad esempio il professore di lingue al quale la casa editrice chiede di tanto in tanto di tradurre un testo. Dopo aver consegnato il lavoro, il docente va su Virk.dk, inserisce il nome della casa editrice, aggiunge la cifra del compenso e clicca con la sua firma digitale (gratuita per ogni cittadino). Il sistema informatico fa il resto.

 

Si deve conservare o stampare copia della fattura in formato pdf, nella rara eventualità di un guasto alla rete, giusto per scrupolo. Ogni e-Faktura emessa viene contestualmente registrata dall’Agenzia delle entrate, così la dichiarazione dei redditi diventa automatica, perché è lo stesso sistema che calcola tasse e detrazioni.

Già, ma si può sempre evadere, facendosi pagare in nero. In teoria sì, ma il meccanismo dei controlli incrociati e l’uso capillare della Dankort, la carta di credito nazionale gratuita, rendono quasi impossibile sfuggire al fisco. Gli stipendi vengono accreditati sulla Dankort, monete e banconote si usano giusto per comprare il giornale e per i parchimetri. Fanno il resto l’orgoglio nazionale, la fiducia verso le istituzioni, la consapevolezza dei servizi offerti dal Welfare e il senso civico.

La e-Faktura è solo uno dei mille servizi del portale Virk.  Pagare le tasse –  tutti –  è una delle pietre miliari della FlexSecurity di cui in Italia molti parlano, spesso a sproposito. In Danimarca a funzionare non è soltanto un verbo.

 

 

 


Twitter: @pinobruno

  • E infatti le formiche, nel loro piccolo, mettono knock-out i giganti…

  • Saverio Massari

    E naturalmente sulla fattura elettronica siamo, in Italia, particolarmente indietro. Ai frequenti riferimenti – sempre più frequenti – alla realtà danese si risponde abitualmente con una scrollata di spalle, e con il solito commento: i Danesi sono dieci volte meno di noi Italiani, la Danimarca è come una grande regione italiana, noi siamo tanti e siamo una realtà complessa eccetera. Vorrei chiedere una riflessione sulla definitiva obsolescenza di questa obiezione, non più valida al grado contemporaneo di sviluppo della tecnologia. L’obiezione valeva quando l’Italia era un gigante economico e poteva pensare – sdegnosamente – in termini di grande scala, lasciando ai piccoli il lavoro di cesello sui servizi di dettaglio, sui piccoli incrementi di qualità, sui piccoli sviluppi organizzativi e sui servizi di prossimità (bellissimo il post di qualche mese fa su questo blog sul recapito dei pacchetti nei villaggi).  Oggi è diverso. Quegli stessi che ci ricordano ogni momento che il mondo è cambiato pensano che il cambiamento stia solo nel commercio globalizzato di fronte al quale chinare la testa. Ma il cambiamento è anche cambio di ruolo. Oggi non stiamo più nei panni del gigante, quelli spettano alla Cina. Un paese di sessanta milioni di abitanti è, verso i giganti da un miliardo,  nella situazione in cui erano i piccoli paesi, nel secolo scorso, verso i giganti industriali, dei quali – sembra incredibile oggi – l’Italia faceva parte. Se ancora non ci muoviamo noi ora, con le mille riorganizzazioni stile fattura elettronica alla danese (a cominciare da un livello di compliance fiscale alla danese)  presto sarà finita.
       

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
maggio: 2012
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031