Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Smartphone e tablet sempre accesi in aereo. Storica decisione della FAA statunitense

Negli Stati Uniti l’uso dei dispositivi elettronici personali in aereo per tutta la durata del viaggio è stato appena sdoganato dalla Federal Aviation Administration. Come sempre accade, l’Europa si adeguerà al più presto. Cessano così polemiche e leggende metropolitane sul pericolo delle interferenze sulle strumentazioni di bordo e dunque sulla sicurezza del volo.  Restano bandite le telefonate, mentre si potranno usare mouse e tastiere Bluetooth e gli eventuali servizi Wi-Fi offerti a bordo. 

nuove-regole-uso-dispositivi-elettronici-su-aerei

Finora l’uso dei dispositivi mobili durante le fasi di decollo e atterraggio è stato proibito a causa delle possibili interferenze con i sistemi elettronici di bordo. Adesso, in un rapporto di 222 pagine, il comitato di esperti designato dalla FAA statunitense attesta che la maggio parte degli aerei di uso civile può tollerare i segnali emessi dai Portable Electronic Devices (PED), cioè smartphone, tablet, lettori di eBook, palmari, console portatili.

Ovviamente, suggerisce la Federal Aviation Administration, gli equipaggi potranno imporre lo spegnimento dei dispositivi in situazioni particolari determinate dalle condizioni atmosferiche o in caso di scarsa visibilità in fase di atterraggio. In caso di dubbi, l’agenzia federale ha predisposto manuali dettagliati e FAQ a disposizione di compagnie aeree e viaggiatori.

Le telefonate restano un tabù a bordo degli aerei statunitensi. La FAA ha affrontato il tema ma le comunicazioni vocali sono di competenza di un’altra agenzia, la Federal Communications Commission (FCC). Così il comitato di esperti ha suggerito che gli accertamenti tecnici per valutare la compatibilità delle interferenze telefoniche con la strumentazione di bordo degli aerei proseguano a cura di FAA e FCC.

Quanto al Wi-Fi a bordo, ci sono compagnie aeree europee che offrono a bordo servizi gratuiti di Wi-Fi, tranne che in fase di decollo e atterraggio. Sui voli low cost della Norwegian – che collega Norvegia, Svezia, Danimarca e Finlandia al resto d’Europa – si può usare gratuitamente il Wi-Fi per andare su internet e telefonare.

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
novembre: 2013
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930