Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Io serial killer ringrazio la burocrazia analogica

Fatti di questo genere non possono e non devono accadere”, tuona la ministra della Giustizia, Annamaria Cancellieri, a proposito dell’evasione di  Bartolomeo Gagliano dalla Casa circondariale di Genova-Marassi. È più probabile il contrario, purtroppo. Questi fatti continueranno ad accadere. Il problema non è il singolo episodio ma l’approccio complessivo. Cioè i documenti, i fascicoli, i faldoni, le carpette. Una montagna di carta, un mix di burocrazia e inefficienza analogica che soffoca la Giustizia. La mancanza di una macchina organizzativa e amministrativa moderna, snella e “in rete” non è certo l’unica causa del collasso. Nel caso in questione, comunque, se per il detenuto Bartolomeo Gagliano fosse esistito il Fascicolo Elettronico, forse sarebbe andata diversamente. Il direttore del carcere e il magistrato di sorveglianza avrebbero potuto consultarlo online, per decidere diversamente.

Jeremy Irons nel film di  Steven Soderbergh "Delitti e Segreti (Kafka)" del 1991

Jeremy Irons nel film di Steven Soderbergh “Delitti e Segreti (Kafka)” del 1991

E comunque anche quando gli strumenti sono disponibili e ci sono reti telematiche e computer, la differenza la fanno gli uomini. Come interpretare altrimenti la notizia pubblicata oggi dal Corriere del Mezzogiorno? Riguarda la Corte di Appello di Bari. 

(L’articolo prosegue su Tom’s Hardware)

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
dicembre: 2013
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031