Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Boch, una app per evitare figuracce nella pronuncia del francese

Diciamola tutta. Nei giorni successivi ai sanguinosi fatti di Parigi – le stragi a Charlie Hebdo e nel market kosher a Porte de Vincennes – non è stato un bel sentire. Un profluvio di inesattezze nella pronuncia di nomi, cognomi, sigle e località da parte di giornalisti che parlano (radio e televisioni) e commentatori. Nessuno è obbligato a conoscere il francese, ci mancherebbe, ma il risultato è stato spesso sgradevole, in quel mix di orrore e strafalcioni. Ecco, sarebbe bastato utilizzare la app giusta. Ad esempio, il dizionario francese-italiano/italiano-francese di Raoul Boch, sesta edizione a cura di Carla Salvioni Boch, pubblicato da Zanichelli in collaborazione con Le Robert. m40001.9788808128300

Già, perché portarsi in tasca il Boch – sullo smartphone o sul tablet – avrebbe permesso ai giornalisti parlatori un esito più dignitoso. Il dizionario, infatti, parla, e permette di ascoltare la pronuncia di tutti i lemmi cliccando sull’icona a forma di altoparlante. L’applicazione costa 33,99 euro. Più o meno quanto un dizionario di carta, che però pesa, è scomodo da portarsi appresso e poi non ti fa ascoltare la pronuncia corretta. Non ci sono alibi, c’è sia per i dispositivi Apple che per quelli Android.

Ovviamente il Boch digitale di Zanichelli fa anche il mestiere del dizionario tradizionale. Riporta il testo integrale del dizionario francese-italiano/italiano-francese di Raoul Boch, sesta edizione. Si può cercare per lemma, per forme flesse francesi e a tutto testo.

Se si dispone di un collegamento a Internet, è possibile ascoltare la pronuncia di tutti i lemmi cliccando sull’icona a forma di altoparlante.

L’app contiene:

  • oltre 172 000 voci, 255 000 accezioni, 225 000 esempi
  • PRONUNCIA SONORA delle parole francesi e italiane
  • trascrizione fonetica e TABELLE DI FLESSIONE delle parole francesi
  • oltre 1000 falsi amici: per non confondere biscotte e biscotto, incident e incidente
  • oltre 300 note d’uso: per evitare gli errori e risolvere i dubbi, come voici e voilà, o l’uso di Madame, seul, assez
  • 7500 collocatori: le combinazioni linguistiche fondamentali, come impression agréable e colossalement riche
  • oltre 350 note di cultura francese, su istituzioni, personaggi ed eventi storici
  • tavole di coniugazioni dei verbi
  • galleria con 32 tavole illustrate
  • il dizionario è aggiornato con le più importanti parole e accezioni nuove da appli a microfinance, da niqab a people.

Strumento indispensabile, per chiunque debba confrontarsi con la Francia e i francesi. A cominciare dai giornalisti parlatori.

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
gennaio: 2015
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031