Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Stai Visualizzando

Post taggati con ‘ diritto all’informazione ’

L’aria che tira: anche Associated Press vuole soldi per le news citate a sbafo

Che vi dicevo ieri mattina? L’aria che tira nel mondo editoriale è cambiata. Il direttore del Financial Times, Lionel Barber, è stato facile profeta, quando ha detto che “..nel giro di un anno quasi tutte le testate giornalistiche applicheranno delle tariffe per i contenuti on line“. Adesso anche l’Associated Press sceglie la linea dura per

Continua

Nel giro di un anno quasi tutte le testate giornalistiche applicheranno delle tariffe per i contenuti on line

“Nel giro di un anno quasi tutte le testate giornalistiche applicheranno delle tariffe per i contenuti on line”, dice il direttore del Financial Times, Lionel Barber. Barber illustra la sua tesi in un articolo del  Guardian i cui contenuti sono proposti in italiano dal sito Libertà di stampa e diritto all’informazione.

Continua

Il 14 luglio per la libertà dell’informazione in Rete

Il 14 luglio in Francia sarà festa nazionale, per ricordare la presa della Bastiglia e la caduta dell’Ancien régime. In Italia ci sarà (speriamo che ci sia ampia partecipazione) lo sciopero dei blogger, per protestare contro i prodromi di un Nouveau régime –  quello introdotto dal DDL Alfano  – e,  in particolare, contro le disposizioni

Continua

E’ in rete il giornale clandestino della resistenza iraniana. Information Safety and Freedom chiede sanzioni contro Siemens e Nokia

Si chiama La Strada (Khyaban) ed è il primo giornale iraniano libero, che gira clandestinamente su internet. Quattro pagine a colori uscite per la prima volta il 29 Khordad 1388 secondo il calendario persiano, il 19 giugno 2009 per quello gregoriano. Copia del giornale in pdf è stata recapitata, dopo lunghi e tortuosi viaggi in

Continua

Presunta pirateria e libertà in rete. C’è del buono in Danimarca

In Francia l’Hadopi è stata stoppata dalla corte costituzionale. In Italia l’emendamento D’Alia è stato cassato. Stavamo tirando un sospiro di sollievo quando è arrivata la doccia fredda del decreto sulle intercettazioni che, per quel che riguarda l’obbligo di rettifica, sembra equiparare i blogger ai direttori responsabili dei giornali. Riprendono così fiato gli integralisti. E

Continua

Comunisti!

Un vizietto si aggira per il mondo. Censurare chi non la pensa come chi è al governo. Alla Cina il gioco risulta facile. Hanno decenni di consuetudine. Comunisti, direte voi. Già, ma il vizietto si espande più dell’influenza suina. A quale recentissimo DDL vi fa pensare questa notizia che arriva da Pechino?

Continua

Intercettazioni: appello di FNSI e FIEG

Un appello unitario al Parlamento a modificare il provvedimento, unito ad una serie di critiche nel merito al testo, e’ arrivato dalla Federazioni degli editori e dalla Federazione della stampa, per le quali il Ddl viola “il fondamentale diritto della liberta’ d’informazione, garantito dalla Costituzione e dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo”.

Continua

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
ottobre: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031