Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Libertà in rete: Google aiuta i dissidenti iraniani

Google ha deciso di sbloccare il download di Google Earth, Picasa e del browser Chrome per gli utenti iraniani, per offrire loro “più scelta, più libertà e più potere individuale”. Il colosso dei motori di ricerca continuerà invece a bloccare tutti gli indirizzi IP riconducibili al governo di Teheran. L’annuncio ufficiale è stato postato sul blog di Google da Neil Martin, responsabile del gruppo per il rispetto delle regole sulle esportazioni.

 

La decisione di Google è in linea con quella del Dipartimento di Stato, che ha messo fine al programma di sanzioni che impedivano il download di software americano in Iran. E’ una sfida diretta al regime iraniana, che attua una stretta censura sul web. A settembre, il blogger Hossein Derakhshan è stato condannato a 19 anni di carcere e in genere, frequentare siti internet e social network può costare molto caro, in quel paese.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
gennaio: 2011
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31