Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Santa Accademia della Crusca!

Santa Accademia della Crusca! E pensare che ce la volevano togliere, cancellare come ente inutile. Proprio quelli che dovrebbero andarci ogni giorno, sul sito, prima di pronunciare l’impronunciabile e coniare o proporre orrori come “la quadra”‘ “appuntamentare”, “efficientare”. E il dramma si perpetua, perché il neo-politichese diventa neo-giornalistese, i cronisti pappagalli ripetono le parole al tiggì, gli italiani le ascoltano e poi ci sono i dizionari che le accolgono. A quel punto il danno è fatto.

Traggo ispirazione da Nuovo e Utile, altro sito prezioso: perché la Crusca ha bisogno di noi e noi di lei. E scopro l’help on line della prestigiosa Accademia, che pur avendo qualche secolo sul groppone, usa la rete come una giovincella.

C’è una sezione dedicata alla Consulenza Linguistica, in cui “l’Accademia della Crusca si propone di fornire agli utenti un servizio articolato su più livelli: una redazione, composta da linguisti, compie un primo lavoro di esame dei quesiti che arrivano, classificandoli per argomenti e formulando risposte che solo in rari casi potranno essere personali ma che cercheranno invece di soddisfare più richieste contemporaneamente. Il servizio si avvale della collaborazione del Centro di Consulenza sulla Lingua Italiana Contemporanea (CLIC): gli accademici e i linguisti che ne fanno parte forniranno i risultati delle loro ricerche sotto forma di risposte sintetiche, articoli, schede di neologismi o altro materiale simile.
Verranno trattate anche questioni di rilevanza generale, indipendentemente dalle richieste pervenute, con l’intento di stimolare la riflessione su tratti salienti dell’italiano attuale”.

Insomma, la quadra per non dire più la quadra.


Twitter: @pinobruno

  • Pingback: Accademia della Crusca pluricentenaria ma giovane()

  • remo

    Ai miei occhi “la quadra”‘ “appuntamentare”, “efficientare” sono meno orripilanti di un “help on line”, e a questo dovrebbe anzitutto servire la Crusca: aiutare ad arginare la continua invasione di anglicismi che stanno decimando il nostro lessico quotidiano; a che serve una prestigiosa accademia a guida di una lingua non più viva? una neo lingua formata di parole monche e prese da un’altra lingua, fra l’altro, nella maggior parte dei casi, stravolgendone pure il senso originale. Se la Crusca deve servire solo per dare uno stipendio a un manipolo di studiosi della lingua del passato, meglio che chiuda!

  • 0disse0

    è inevitabile, per me, fare diretto riferimento al buco nero che sta divorando la galassia: la Regione Siciliana.

    http://blog.panorama.it/italia/2009/09/22/la-piaga-degli-enti-inutili-chiamatela-magna-sicilia/

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
settembre: 2011
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930