Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Wikipedia ha bisogno di tutti noi

Da molti anni assicuro sostegno economico a Wikipedia, con piccole donazioni. L’ultima mercoledì scorso. Bastano cinque, dieci euro per evitare che una delle più straordinarie esperienze di condivisione della conoscenza chiuda i battenti. Si, perché Wikipedia non ospita pubblicità, né riceve contributi pubblici. Vive grazie al contributo dei suoi 454 milioni di lettori e frequentatori in tutto il mondo. Certo, Wikipedia ha i suoi limiti, non è perfetta. E chi lo è? E’ però perfettibile, e migliora di giorno in giorno, con contributi sempre più qualificati. Qualcuno la vorrebbe chiudere. Ci ha provato, per fortuna senza riuscirci, l’appena archiviato governo Berlusconi. Per impedirlo ci sono soltanto le donazioni volontarie.

E, se si dà il contributo, arriva immediata la mail automatica di ringraziamento di Sue Gardner, vulcanica direttrice generale della fondazione che gestisce l’enciclopedia partecipativa:

Caro Pino, grazie per il contributo alla Wikimedia Foundation, ricevuta il 2011/11/16. Ti sono molto grata per il sostegno.

La tua donazione sostiene il potere dell’informazione per aiutare le persone a vivere una vita migliore, l’importanza della libertà di condivisione, apprendimento e conoscenza. Grazie mille per averci aiutato a conservare Wikipedia libera e disponibile per i suoi milioni di lettori in tutto il mondo.

Questi fondi supportano la tecnologia e le persone. La Wikimedia Foundation sviluppa e migliora la tecnologia alla base di Wikipedia e mantiene l’infrastruttura attiva e funzionante. La fondazione ha un organico di meno di cento persone, per i servizi tecnici, amministrativi, il supporto legale e l’attività di sensibilizzazione per la comunità mondiale di volontari che scrivono e aggiornano Wikipedia.

Molti amano Wikipedia, ma pochi sanno che è gestita da un’organizzazione non-profit. Aiutaci  a farlo sapere anche ai tuoi amici.

Distinti saluti,

Sue Gardner”.

Be’ adesso lo sapete anche voi.

Per le donazioni, cliccare qui.

 

 


Twitter: @pinobruno

  • Auron

    Ma che donazioni e donazioni. Un enciclopedia non è “libera” e “gratuita” se dobbiam (anche se si tratta solo di donazioni facoltative) fare qualche “donazione”. E poi, sinceramente, ci son alcune pagine che hanno “Discussioni” lunghe chilometri ma miglioramenti alle pagine in sè zero. Se poi, nello specifico, andiam a guardare com’è messa Wikipedia italiana, la voglia di donare passa proprio del tutto…

    Leggete qui e rispondente a Jimmo&Co : “No grazie, i miei soldi preferisco investirli in modo più proficuo”. : http://www.mobileitalia.net/2011/11/wikipedia-la-campagna-donazioni-e.html

    • Rispetto la tua opinione ma non sono d’accordo…

  • Da diversi anni lo faccio, anche quest’anno non mancherò.

  • Mattia

    Come ogni anno donerò i miei 25 € a breve 🙂

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
novembre: 2011
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930