Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

John Le Carré rende omaggio a Snowden e ai whistleblower

Una verità delicata”, l’ultimo appassionante romanzo di John Le Carré, è un omaggio ai whistleblower, cioè alle persone che – come Edward Snowden e Bradley Manning – mettono in gioco la propria vita per denunciare le attività illegali delle organizzazioni per cui lavorano. A ottantadue anni suonati, il maestro della spy story, ancora una volta preannuncia la realtà. E così, mentre i giornali in questi giorni anticipano le prossime rivelazioni del Datagate e parlano di imbarazzanti operazioni segrete, “Una verità delicata” ha già raccontato tutto.

una-verita-delicata_le_carré

La sinossi:

“Un’operazione antiterrorismo, nome in codice Wildlife, viene messa in atto nella più preziosa colonia britannica, Gibilterra. L’obiettivo è catturare e sequestrare un potente trafficante d’armi islamico. Gli ideatori sono un ambizioso ministro degli Esteri del Regno Unito e un contractor della Difesa che è anche suo amico. L’operazione è talmente segreta che neppure Toby Bell, il segretario personale del ministro, ne è al corrente.

Sospettando un complotto dagli esiti disastrosi, Toby fa il possibile per bloccarlo, ma viene prontamente trasferito all’estero per un altro incarico. Tre anni dopo, convocato nel suo fatiscente castello in Cornovaglia da Sir Christopher Probyn, un diplomatico in pensione, e tenuto sotto l’occhio vigile di sua figlia Emily, Toby dovrà scegliere tra ciò che gli detta la sua coscienza e gli obblighi nei confronti delle istituzioni per le quali lavora”.

E qui c’è una frase che si attaglia perfettamente a persone come Edward Snowden e Bradley Manning:

“Se l’unica condizione necessaria perché il male trionfi è che le persone oneste non facciano nulla, come si può rimanere in silenzio”?

In “Una verità delicata”, John Le Carré fa la sua scelta. Dopo aver letto il romanzo, i whistleblower appaiono sotto un’altra luce.

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
ottobre: 2013
L M M G V S D
« Set   Nov »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031