Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Google Classrom, da oggi nuovi strumenti per insegnanti e studenti

Ecco le nuove funzioni disponibili per insegnanti e studenti che utilizzano Google Classroom, la suite gratuita di strumenti per chiunque disponga di Google Apps for Education (oltre 40 milioni di studenti e insegnanti nel mondo). Classroom, lanciato questa estate, è progettato per aiutare gli insegnanti a creare e raccogliere i compiti a casa in via elettronica e include funzionalità che fanno risparmiare tempo, come la possibilità di creare una copia automatica di un documento Google per ogni studente. Inoltre crea cartelle di Drive per ciascun compito e studente, in modo che tutti siano organizzati.

google-classroom

Gli studenti possono monitorare le scadenze dalla pagina Compiti e iniziare a lavorare con un solo clic. Gli insegnanti possono vedere rapidamente chi ha svolto i compiti e chi no, fornire feedback in tempo reale e dare voti direttamente in Classroom.

Le nuove funzioni sono:

– La possibilità di invitare gli studenti più facilmente con i Gruppi;

– Monitorare meglio i compiti assegnati grazie all’introduzione della funzione fatto;

– Maggior controllo da parte dell’insegnante nello stream dedicato alla classe.

Racconta Google: “In una zona rurale dell’Australia gli studenti della scuola elementare stanno collaborando grazie a Google Classroom con gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale. In Messico, una scuola completamente priva di strumenti informatici è stata in grado di eliminare completamente l’uso della carta grazie a Classroom. E nel Regno Unito, a Hilton,  la Oxfordshire school sta esplorando i borghi storici locali e scrivendo una relazione con Google Apps e Classroom.

Questi esempi sono solo alcune delle storie dei 40 milioni di studenti, insegnanti e dirigenti scolastici che in tutto il mondo stanno utilizzando Google Apps for Education. Per rendere l’utilizzo di Google Apps for Education ancora più facile — facendo risparmiare tempo agli insegnanti e rendendo ancora più semplice la collaborazione con gli studenti – quest’estate  è stato lanciato Classroom.  Oggi sono stati introdotti 5 nuovi aggiornamenti di Classroom, con particolare attenzione a tutto ciò che gli insegnanti e gli studenti di tutto il mondo hanno identificato come più importante o significativo:

Invitare gli studenti più facilmente con  i Gruppi

Se utilizzate già nelle vostre classi Google Group, adesso potete servirvi dei gruppi per invitare gli studenti in Classroom. E se la vostra scuola usa già strumenti come School Directory Sync, il vostro amministratore di Google Apps può sincronizzare le liste delle varie classi dal sistema interno (student information system, SIS) a Google Groups, permettendovi di usare i gruppi per organizzare una lezione in pochi secondi.

select-student-to-invite-1

Gli insegnanti possono creare classi usando i Gruppi esistenti.

Monitorare meglio i compiti assegnati

Non tutti i compiti assegnati – come ad esempio leggere un capitolo o condurre un esperimento – richiedono di caricare il lavoro online; proprio per questo abbiamo aggiunto la funzione “fatto” che gli studenti possono contrassegnare se non hanno nulla da consegnare.  Abbiamo inoltre aggiornato la pagina dedicata ai Compiti, per agevolare gli studenti a tenere traccia di quello che è già stato fatto.

Gli studenti possono segnare un compito come “fatto” se non c’è nulla che debbano riconsegnare all’insegnante

Gli studenti possono segnare un compito come “fatto” se non c’è nulla che debbano riconsegnare all’insegnante

Maggior controllo da parte dell’insegnante

Abbiamo anche dato agli insegnanti un maggior controllo sul loro stream di classe. Da oggi potranno, impostare i permessi su quello che la classe può o non può postare o commentare nello stream, potranno impedire a singoli studenti di commentare o postare, e potranno continuare a vedere nello stream anche gli elementi precedentemente cancellati.

Esportare i voti

Gli insegnanti avranno anche la possibilità di scaricare insieme, in una volta sola, i voti di tutti i compiti, esportandoli in qualsiasi tipo di registro venga utilizzato a scuola.

Ordinare per nome o cognome

E da oggi gli insegnanti potranno anche scegliere di ordinare gli studenti per nome o cognome, a seconda delle necessità”.

Fonte: Google

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
ottobre: 2014
L M M G V S D
« Set   Nov »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031