Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Stai Visualizzando

Post taggati con ‘ televisione ’

Temporal Pixel Multiplexing: la moviola non sarà più quella di una volta!

Ci siamo appena abituati all’alta risoluzione, alla televisione HD, al cinema 3D, ma la scienza non riposa sugli allori. Dall’Università di Oxford arriva  il Temporal Pixel Multiplexing (TPM), tecnologia di ripresa di immagini fisse e in movimento ad altissima definizione e in grado di cogliere ogni singolo movimento, anche il più impercettibile e veloce. Insomma,

Continua

Rete sotto assedio: Reporters sans frontières e il bavaglio a YouTube

In Italia se ne parla poco, occupati come sono i giornali a discettare delle foto di Lapo, ma in Francia il cosiddetto Decreto Romani  – che vorrebbe equiparare YouTube alla televisione generalista  – è all’attenzione dei media e dell’opinione pubblica. Reporters sans frontières dice esplicitamente che “questo progetto, che potrebbe entrare in vigore il 27

Continua

Rete sotto assedio: YouTube è come la televisione?

YouTube è come la televisione? Si, a quanto pare, stando all’ “Atto del Governo sottoposto a parere parlamentare – Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2007/65/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2007, che modifica la direttiva 89/552/CEE del Consiglio relativa al coordinamento di determinate disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli

Continua

AAA analista di immagini da Drone cercasi

I servizi segreti statunitensi cercano esperti di grafica e montaggio di immagini televisive, per analizzare l’imponente mole di filmati girati dai droni che sorvolano da anni l’Afghanistan. Scrive il New York Times che i militari non riescono a catalogare le immagini. Perché i filmati abbiano un senso, è necessario classificarli,  e ottenere così un risultato simile

Continua

BBC la tivù sul web come vuoi tu

La migrazione dei telespettatori verso la tivù on demand sul web diventa fenomeno da grandi numeri, in Gran Bretagna. La BBC percorre questa strada da molto tempo e i risultati dimostrano che il broadcast pubblico britannico è da prendere a esempio. Management giovane e innovativo più larga banda più  software proprietario (iPlayer) uguale successo.

Continua

Divario digitale. Non è mai troppo tardi

In tivù non c’è più il maestro Alberto Manzi e non si intravedono epigoni. Nell’elettrodomestico impazza Maria De Filippi e si insegna a dimenare il didietro, piuttosto che a destreggiarsi con tastiera e mouse. Nella scuola primaria ed elementare non si viene educati all’uso corretto di Internet, come vorrebbe l’Europa, con le conseguenze che tutti

Continua

La televisione dall’elettrodomestico di Eduardo alla web tv

Un giorno l’indimenticabile Eduardo De Filippo ricevette la telefonata di una impiegata della Rai che si presentò così: “Buongiorno, qui è la televisione che parla”. Lui rispose: “Un attimo che le passo il frigo”. Da allora la tv ne ha fatta di strada (tutta in discesa, ahimè, ahinoi). Non più mero elettrodomestico stanziale, bensì onde

Continua

Migrazioni televisive

La BBC, con il suo esempio,  fa adepti anche in Italia. In Gran Bretagna sempre più telespettatori fuggono dal televisore e dalla schiavitù del telecomando per approdare alla tv on demand. Perché non intercettare sul web e sul mobile questa fascia di utenti, sempre più appetibile dal punto di vista pubblicitario? Così La 7 e

Continua

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
ottobre: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031