Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

L’antifurto al tempo di internet

Quali insegnamenti trarre dalla storia capitata al giovane designer californiano Joshua Kaufman? Che al tempo della geolocalizzazione sfrenata i ladri si devono fare furbi e la loro privacy non vale nulla. Che al tempo del citizen journalism la polizia non può più archiviare frettolosamente i casi di microcriminalità e farla franca. Che non si deve mai demordere. Che è un buon affare, per chi ha un MacBook, acquistare il servizio Hidden.

ladro di MacBook dormiente e inconsapevole

Tutto comincia il 21 marzo, quando un ladro entra in casa di Joshua, a Oakland, e porta via anche il MacBook, sul quale il giovane previdente aveva installato il software antifurto Hidden. Il servizio, che costa 15 dollari l’anno, è in grado di trasmettere al proprietario la posizione del notebook rubato (coordinate GPS), foto e screenshot scattati all’insaputa del ladro.

Joshua dunque vede il ladro (mentre è davanti al monitor, oppure steso sul divano) e può osservarne tutte le attività. Riesce anche a leggere l’indirizzo di posta elettronica del delinquente. Così, fiducioso nella giustizia, il giovane californiano va alla polizia e consegna le prove.

Joshua Kaufman: chi non risica non rosica

Passano i giorni, le settimane e i mesi. Joshua continua a spedire mail agli investigatori dell’Oakland Police Department, aggiornandoli sugli spostamenti del ladro. Non accade nulla. Evidentemente la polizia ha altro a cui pensare.

Il derubato decide allora di aprire un blog – il 27 maggio – per raccontare la sua vicenda. “Questo tipo ha il mio MacBook”, è il titolo. Dentro ci sono le foto e i particolari sulle attività del ladro. La notizia comincia a girare su Twitter. Qualcuno pensa che si tratti di una campagna pubblicitaria dei produttori di Hidden.

Ci vorrebbe Hidden anche per i furti d'auto!

Il 31 maggio la rete televisiva ABC contatta la polizia di Oakland per verificare la storia di Joshua. Tre ore dopo, il ladro finisce in galera e il MacBook torna nelle mani del legittimo proprietario.

Hidden ha un boom di richieste di abbonamento.

La polizia di Oakland è stata sputtanata a livello planetario. Così impara.

 

fonte: BBC

 

 

 


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
giugno: 2011
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930