Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Il Comune di Roma non ha la PEC

AGGIORNAMENTO. Lo sa il ministro Renato Brunetta che il Comune di Roma non ha la PEC? Non ci credevo. Sono andato sul sito ufficiale www.comune.roma.it e ho cercato dappertutto. Alla fine è spuntato fuori un solo indirizzo di Posta Elettronica Certificata, quello dell’ufficio anagrafe. Non c’è la PEC del sindaco, della direzione generale, della segreteria generale, degli assessori, degli assessorati, dei municipi, della polizia municipale eccetera eccetera. La capitale è inadempiente.

 

Eppure la legge è chiara, tutte le pubbliche amministrazioni hanno l’obbligo di istituire una casella PEC per ciascun registro di protocollo….”… Entro il 30 giugno 2009, le amministrazioni pubbliche che già dispongono di propri siti sono tenute a pubblicare nella pagina iniziale del loro sito un indirizzo di posta elettronica certificata a cui il cittadino possa rivolgersi per qualsiasi richiesta ai sensi del presente codice. Le amministrazioni devono altresì assicurare un servizio che renda noti al pubblico i tempi di risposta, le modalità di lavorazione delle pratiche e i servizi disponibili.”

Inoltre le pubbliche amministrazioni hanno l’obbligo di registrare le PEC nell’Indice delle PEC della PA:  http://www.paginepecpa.gov.it/

 

 

La PEC non ci piace, non ci è mai piaciuta. E’ una cosa tutta italiana, autarchica, inutile e farraginosa. All’estero usano i certificati digitali, per spedire mail sicure e garantite. La legge comunque c’è e va rispettata. Anche e soprattutto dall’amministrazione capitolina, che anzi dovrebbe dare l’esempio.

 

AGGIORNAMENTO DEL 25 LUGLIO 2011. Sulla home page del Comune di Roma è apparsa la PEC (come impone la legge). L’altro giorno non c’era e adesso c’è. Peccato che la PEC indicata riguardi solo l’anagrafe. Inutile tentare di comunicare via PEC con gli altri uffici/dipartimenti…Il Comune di Roma continua a essere inadempiente…

 

E' apparsa la PEC ma non è quella giusta...

 

 


Twitter: @pinobruno

  • Pingback: Il Comune di Roma non ha la PEC | Innovazione e marketing | Scoop.it()

  • Giuseppe

    La Pec è regolata per legge e quindi bisogna rispettarLa ma che sia chiaro due cose ben importante che la pec ha valore legale come le firme le mail con firma digitale ma nn l email a firma semplice ovvero quella tradizionale.
    Sarebbe gravissimo che qualke autorevole Autorità mettesse in forte discussioe la pec e li dobbiamo chiederci cosa sia la -Pec in realtà?
    Per dato di cronaca i ns Parlamentari non hanno la pec….

  • ce ne sono numerosi di enti e comuni senza pec o che se hanno la pec non hanno la persona che la sappia usare… aggiungi anche buona parte degli enti della Regione Siciliana, ad esempio e circa 90 comuni della stessa regione. Se non vengono previste sanzioni (economiche), sarà sempre così.

  • mai provato a mandare un’email “certificata” a qualsiasi comune anche pugliese? vogliamo scommettere che per un buon numero non ci sarà mai risposta?

    • Non ho provato. Comunque la mail certificata ha lo stesso valore legale di una raccomandata AR e dunque sono cavoli loro se non rispondono

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
luglio: 2011
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031