Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Stai Visualizzando

novembre, 2011

Web Usability 3.0 What Users Want

What-Users-Want-Web-Usability-3.0-Copertina

Josè Compagnone[1], classe 1975, esperto di web usability, è convinto che “l’usabilità, nei prossimi anni, farà la differenza tra chi resterà online e chi indissolubilmente scomparirà dalla rete”. Ne è talmente convinto da decidere di mettere a nostra disposizione l’esperienza accumulata sul campo. Lo ha fatto con un bel libro, usabile come un manuale, profondo

Continua

BeMyApp piccoli geni crescono

Il "muro nomade" di Fedele Congedo, con il cloud delle idee di BeMyApp

La prima edizione italiana di BeMyApp, a Bari, si è appena conclusa. E’ stata un’inedita maratona di tre giorni all’insegna della socializzazione creativa, per proporre e realizzare applicazioni per dispositivi mobili iOS e Android. Ci sono state più di cinquecento adesioni. Format californiano[1] ed entusiasmo pugliese. I ragazzi – per lo più sviluppatori indipendenti –

Continua

Islanda verso l’off shore del giornalismo investigativo

free-journalism

Da Report del 27 novembre 2011. Reportage di Giuliano Marrucci. “In Islanda, all’interno di una ex base Nato dove conservavano armi, stanno costruendo un enorme data center per conservare le informazioni diffuse sul web e metterle al riparo dalle censure di altri stati. E’ solo il primo di una lunga serie. Un’iniziativa che nasce sull’onda

Continua

L’indice della paura e l’incubo della finanza

Robert Harris L'indice della paura

Misoneisti, luddisti e paranoici digitali di tutto il mondo, unitevi e leggete l’ultimo libro di Robert  Harris, “L’indice della paura”, pubblicato in Italia da Mondadori. Leggetelo proprio adesso, quando le borse infuriano, la speculazione impazza e l’economia mondiale alza bandiera bianca. L’indice della paura esiste sul serio. Si chiama Market Volatility Index, oppure VIX, o

Continua

E del cotone fecero transistor

Un filo di cotone diventa transistor!

Ulisse de’ remi fece ali[1], mentre Annalisa Bonfiglio, Giorgio Mattana e Beatrice Fraboni del cotone fecero transistor, fili da annodare e tessere per creare abiti interattivi, in grado di svolgere compiti utili e divertenti. Bonfiglio, Mattana e Fraboni sono ricercatori italiani (Centro S3 dell’Istituto di nanoscienze del Cnr di Modena, Università di Bologna, Università di

Continua

Giornalisti e diffamazione: quando il risarcimento è eccessivo

Corte-europea-dei-diritti-dell'uomo

Se il risarcimento per diffamazione richiesto al giornalista è sproporzionato, eccessivo, si vìola la libertà di espressione garantita dall’articolo 10[1] della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali. La decisione del 22 novembre scorso della Corte europea per i diritti dell’uomo (ricorso n. 41158/09, Koprivica contro la Repubblica del Montenegro)

Continua

A scuola Wikipedia va usata all’incontrario (terza puntata)

adotta_una_parola_wikipedia

E tre. Dopo il Douglas College canadese e l’esperienza lombarda, ecco l’Emilia Romagna a tracciar la retta via dell’uso sapiente di Wikipedia a scuola. Ovvero, invece di subire il copia&incolla da parte degli studenti e lamentarsi, gli insegnanti (e, soprattutto, gli Uffici scolastici regionali) potrebbero far tesoro di queste buone pratiche e seguire l’esempio. Succede

Continua

Censimento 2011 e shock digitale

censimento-2011

Ero ottimista, il 14 settembre scorso, quando – alla vigilia del Censimento 2011 – scrivevo che si sarebbe trattato di un test di cittadinanza digitale. Ebbene 5.491.069 di questionari sono stati già compilati e trasmessi via web, cioè il 37,6 per cento degli italiani ha snobbato la fila all’ufficio postale e aderito all’opzione di eGovernment.

Continua

Adotta una specie con il WWF farà bene anche a te

WWF

Può sembrare un paradosso, dopo aver staccato il ticket del sette miliardesimo umano sulla Terra, preoccuparsi di tigri, orsi, elefanti, delfini, tartarughe marine, panda, oranghi, ghepardi, volpi artiche, trichechi, balene, rinoceronti, leoni, scimpanzé e gorilla. Chissenefrega, dirà qualcuno, tanto li vedo allo zoo e nei documentari. Il problema è che se scomparissero loro neanche noi

Continua

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
novembre: 2011
L M M G V S D
« ott   dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930