Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Stai Visualizzando

febbraio, 2013

Bradley Manning 1000 giorni in carcere senza processo

Sabato 23 febbraio saranno mille giorni che il soldato Bradley Manning avrà passato in prigione senza processo. Carcerazione preventiva. Manning è accusato dalla giustizia degli Stati Uniti di “collusione con il nemico”, diffusione di segreti militari”, “pubblicazione di informazioni riservate su Internet, pur consapevole di renderle accessibili al nemico” e “frode e violazione delle normative

Continua

Social Media Post Mortem, c’è vita dopo la rete?

Twittare, chattare, postare post mortem. Macabro, di pessimo gusto, ma prima o poi qualcuno sarebbe arrivato a sdoganare la vita digitale dopo il trapasso fisico. Succede nel film che apre la seconda stagione della serie tv britannica Black Mirror (Be Right Back) e sta per succedere in rete, con DeadSoci.al e LivesOn, ovvero: How DeadSocial

Continua

Open source e PC a 50 euro per i cittadini baresi

Si dice trashware, cioè vecchi computer altrimenti destinati al macero rivitalizzati con software open source e venduti ai cittadini a cinquanta euro. E’ una buona pratica il progetto Brand:Gnu del Comune di Bari e della cooperativa Rehardwareing, perché educa al riciclaggio corretto dei rifiuti elettronici e al software libero e, allo stesso tempo, aiuta a

Continua

Ruzzle gli imbroglioni hanno le ore contate

Giro di vite di Ruzzle contro gli imbroglioni. A Stoccolma, nella sede di Mag Interactive sono ben consci del problema – scrive l’Espresso in edicola – e ci stanno lavorando. “Già questo mese – dicono gli autori dell’applicazione – aggiungeremo diverse funzionalità che renderanno molto più difficile imbrogliare. E tutti gli imbroglioni che saranno segnalati

Continua

Il Wi-Fi pubblico è veramente libero

Il Wi-Fi pubblico è veramente libero. L’Autorità garante della Protezione dei dati personali ha confermato che gli esercenti di bar, ristoranti, discoteche, stabilimenti balneari, eccetera, possono mettere liberamente a disposizione degli utenti la connessione Wi-Fi ed eventualmente computer e terminali di qualsiasi tipo. Gli esercenti dunque non sono obbligati a registrare i dati personali degli

Continua

Sito nucleare Corea del Nord individuato da scienziati italiani

Mentre il governo della Corea del Nord annunciava, martedì scorso (12 febbraio 2013), la terza esplosione nucleare sotterranea, effettuata in un sito non meglio precisato di una zona montuosa a Nord-Est del Paese, un gruppo di ricercatori italiani dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), diffondeva i risultati di un nuovo studio sulla precisa localizzazione

Continua

Tatuaggi elettronici per monitorare i pazienti

E’ una delle scoperte scientifiche in campo medico più interessanti dell’anno, il tatuaggio elettronico creato dalla professoressa Nanshu Lu, del Department of Aerospace Engineering and Engineering Mechanics della University of Texas –Austin. Il progetto infatti si è aggiudicato in questi giorni a Parigi il Grand Prix NetExplo 2013, prestigioso riconoscimento internazionale.

Continua

La crociata di Agcom contro l’informazione politica in rete

L’Agcom più realista del Re? La par condicio elettorale non si applica al web, ai social network e al mondo digitale perché la normativa non lo prevede? Nessun problema, ghe pensi mi, sembra dire l’instancabile presidente di Agcom, Angelo Cardani. Intervistato il 29 gennaio dal TG1, ammette che “tutto ciò che avviene su internet non è

Continua

Google Latina traduce il discorso del Papa

Se avessimo usato Google Translate all’istante, ieri, avremmo potuto tentare di emulare la bravissima vaticanista dell’ANSA, Giovanna Chirri. Per carità, il traduttore automatico di Google non è perfetto.  Il risultato è talvolta maccheronico, anzi, macaronica, ma l’importante è cogliere il senso della notizia, no? E, comunque, provate voi a copiare testi latini e incollarli nella

Continua

Drivy, in Francia il rental car è social

Chiamatelo social network, oppure inedito rental car sharing o come vi pare. Certo è che in Francia Drivy impazza, con sessantacinquemila adesioni e settemila automobili condivise. Drivy è una comunità per noleggiare auto private. Si, quelle auto che si utilizzano poco e comunque costano tanto di bollo, assicurazione e manutenzione. Perché non metterle in circolo,

Continua

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
febbraio: 2013
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728