Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Stai Visualizzando

Post taggati con ‘ blogger ’

Reporters sans Frontieres offre rifugio criptato a giornalisti e blogger: paese che vai leggi bavaglio che trovi

Paese che vai, leggi bavaglio che trovi. Forse, in un futuro molto prossimo, se passerà la legge sulle intercettazioni, molti giornalisti potrebbero essere costretti ad andare a scrivere in trasferta a Parigi. Reporters sans Frontieres ha infatti aperto un ”rifugio anti-censura” per proteggere le attività di giornalisti, blogger e dissidenti dal controllo delle autorità e

Continua

iPad, Steve Jobs e libertà di stampa

Sostiene Steve Jobs, amministratore delegato di Apple: “Non voglio che ci trasformiamo in una nazione di blogger”. E aggiunge: “Una delle mie convinzioni più profonde  è che la democrazia dipenda da una stampa libera e forte”. Ergo, si devono: ” aiutare quelle organizzazioni che stanno cercando nuovi modi di diffondere le notizie, pagandole, in modo

Continua

Rete sotto assedio: YouTube è come la televisione?

YouTube è come la televisione? Si, a quanto pare, stando all’ “Atto del Governo sottoposto a parere parlamentare – Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2007/65/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2007, che modifica la direttiva 89/552/CEE del Consiglio relativa al coordinamento di determinate disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli

Continua

Rete sotto assedio: l’apologia di reato e l’”aggravante” Internet

Internet aggrava l’ istigazione a delinquere e l’apologia di reato? Il senatore di PdL Raffaele Lauro ne è certo. Sotto l’impulso della ignobile aggressione a Silvio Berlusconi, ha preso carta e penna e ha scritto la sua proposta di legge. “”Chiunque, comunicando con più persone in qualsiasi forma, istiga a commettere uno o più tra

Continua

Rete sotto assedio. Il bambino e l’acqua sporca

La madre degli stupidi è sempre incinta. Anche quella digitale. Lo dimostra il flaming sull’ignobile aggressione a Silvio Berlusconi. Mandrie scatenate di violenti parolai fanno la transumanza tra un social network e l’altro, mentre politici rozzi e ignoranti (non solo di cultura digitale) colgono la palla al balzo per rilanciare progetti liberticidi.

Continua

Teheran ha paura di Internet

La manifestazione contro il regime è prevista per domani, ma già ieri il governo iraniano ha, di fatto, oscurato Internet. Sospesi anche gli accrediti ai giornalisti, fino al 9 dicembre. Significa che corrispondenti e inviati non potranno coprire gli eventi dei prossimi giorni.

Continua

Il governo Zapatero all’attacco del peer-to-peer

Anche la Spagna socialista va all’attacco del download illegale di musica e film, ma – a differenza dell’Hadopi francese – sceglie di colpire i siti e non gli utenti. Soluzione comunque discutibile, perché non sarà un giudice a decidere, bensì la nascitura Comisión de Propiedad Intelectual. Una sorta di polizia culturale di Internet, come titola

Continua

Google News: dopo cinque clic la notizia si paga

L’ascia di guerra sta per essere sotterrata. Cinque clic gratuiti, quelli successivi a pagamento. Google News apre a Murdoch e agli altri editori che osteggiano l’aggregatore di notizie più frequentato del mondo. Tregua armata, ancora, ma ci sono tutti i presupposti per un compromesso che salvi l’onore (e, soprattutto, il business) dei contendenti. L’affaire non

Continua

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
ottobre: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031