Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Rete sotto assedio: in Francia la legge Hadopi continua a fare danni

Attenzione. La sua connessione a internet è stata utilizzata per commettere atti che potrebbero aver violato il codice penale”. Duemila avvertimenti come questo sono inviati ogni giorno ad altrettanti utenti francesi della rete, sospettati di aver scaricato brani musicali e/o film e libri protetti dal diritto d’autore. E’ il primo effetto della contestatissima legge Hadopi, quella che sir Tim Berners Lee ha definito liberticida. E non è finita.

cliccare per ingrandire

Il 26 dicembre, qualche giorno fa, sulla Gazzetta Ufficiale  francese, è stato pubblicato il decreto che indica i criteri per la realizzazione di software di “sicurezza”, per prevenire l’uso ”improprio” di internet. Si tratta di programmi da installare sui computer che monitorano la navigazione. In teoria dovrebbero servire a dimostrare la buona fede dell’utente, nel caso in cui fosse contestato download ritenuto illegale.

Il prossimo passo? E’ facile ipotizzare che – quando i software saranno pronti – gli utenti siano obbligati a installarli sui loro computer.

E’ la Green Dam cinese in salsa francese. Vi vengono già i brividi?


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
dicembre: 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031