Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Telefonare senza spesa: Viber darà filo da torcere a Skype

I gestori di telefonia mobile sono arrabbiati contro Google, Apple e Facebook perché usano la banda e non contribuiscono alle spese di gestione delle infrastrutture. In passato hanno fatto la guerra (che continua) a Skype & C. , rei di dribblare con il VoIP i costi tariffari. Chissà cosa si inventeranno, quando l’applicazione Viber si estenderà dall’iPhone a tutti gli altri smartphone (Android, BlackBerry, Symbian, Windows)!

Viber è gratuito e, a differenza di Skype, non richiede alcuna registrazione. Insomma, uso immediato, senza i fastidi connessi a Skype (contatti da accreditare, eccetera). L’ho provato in rete 3G e Wi-Fi e funziona bene. Audio pulito, vaghi accenni di ritardo, stabilità della connessione. Ovviamente gli interlocutori devono avere entrambi l’applicazione su iPhone. L’unica formalità da espletare dopo  l’installazione è digitare un codice di quattro cifre che arriva immediatamente, con un sms. E poi invitare amici e parenti, vicini e lontani, a fare la stessa cosa. La rubrica telefonica è simile a quella di iPhone, per evitare smarrimenti. Se il contatto ha già Viber sul suo smartphone, la telefonata può cominciare.

Viber è un approccio ghiotto alle conversazioni internazionali. Non si spende proprio nulla. Farà furore tra i giovanissimi, sempre a corto di credito telefonico. I numeri parlano chiaro: un milione di download in meno di ottanta ore. Roba da Guinnes della rete.

E non è finita. Su Viber sono in arrivo anche gli sms gratuiti…

L’unica perplessità riguarda la privacy. L’applicazione infatti memorizza sui suoi server i contatti presenti nella rubrica dell’utente. Il contratto è chiaro al riguardo: saranno protetti in ogni modo ma vengono considerati parte integrante dell’asset aziendale.


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RG

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
dicembre: 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031