Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Identità digitale: in Francia ci prova La Poste

Mentre l’Italia si dibatte tra PEC, CEC-PAC, Carta di Identità Elettronica, Carta Sanitaria, documento unico si o no, la Francia sperimenta nuove strade per accertare l’identità digitale. La Poste ha lanciato Identic, un sito in cui si acquista (un euro al mese) la propria identità certificata. Le poste francesi, dopo aver registrato e identificato il cliente, forniscono una user e una password da usare durante la navigazione. Per fare acquisti, ma soprattutto per garantire certezza di identità all’interlocutore.

Ricorda il funzionamento di Facebook Connect, che permette all’utente di utilizzare un unico login per accedere a più siti, ma – nel caso di Identic – l’identificazione è assicurata da un ente certificatore ufficiale.

La sperimentazione di Identic andrà avanti sei mesi, nel Dipartimento dell’Essonne (un milione e duecentomila abitanti). Il governo francese ha molto a cuore il problema dei furti di identità in rete, che alimentano il mercato delle truffe telematiche.

Accantonato il progetto IDéNum, giudicato invasivo per la privacy degli utenti, adesso si testa la proposta delle poste, mentre il 31 maggio comincerà in Senato il dibattito sul disegno di legge che prevede l’uso del microchip inserito nella Carta di Identità Elettronica per identificarsi su internet.

 


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RG

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
maggio: 2011
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031