Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Wikileaks batte VISA 1 a zero

O la filiale islandese della Visa torna subito ad accettare le donazioni in favore di Wikileaks oppure paga una penale di 5000 euro al giorno. Sentenza inappellabile della Corte Suprema di Reykjavik e prima vittoria giudiziaria per Julian Assange. I giudici islandesi hanno incrinato l’embargo decretato tre anni fa dalle multinazionali PayPal, Bank of America, VISA, MasterCard e Western Union. Certo, non sarà la piccola (grande!) Islanda a fare la differenza, perché il blocco finanziario nei confronti del sito di controinformazione permane nel resto del mondo, ma è comunque un segnale importante.

wikileaks-visa-islanda

La contesa legale va avanti dal dicembre 2010, quando è cominciata la pubblicazione dei dispacci segreti della diplomazia statunitense. Il governo americano chiese ufficiosamente a banche e multinazionali digitali di boicottare Wikileaks.

“Posso usare una carta Visa o Mastercard per acquisti porno e per supportare i fanatici anti-aborto, i bigotti omofobici e il Klu Klux Klan, ma non posso usarle per supportare Wikileaks, la trasparenza, il Primo Emendamento”, scrisse in proposito il giornalista Jeff Jarvis.

L’embargo decretato delle cinque banche ha prosciugato le riserve economiche di Wikileaks, costretta a vendere magliette e adesivi per sopravvivere. D’altronde lo stesso Julian Assange è tuttora “prigioniero” negli uffici dell’ambasciata dell’Ecuador a Londra, per non essere estradato prima in Svezia e poi negli Stati Uniti.

La prossima tappa giudiziaria è Copenhagen, dove Wikileaks ha fatto causa – per gli stessi motivi – alla filiale danese di VISA.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
aprile: 2013
L M M G V S D
« Mar   Mag »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930