Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Il nuovo Office libero è con noi: LibreOffice 4.3

LibreOffice 4.3 è con noi. Ovvero, l’alternativa gratuita alla suite di Microsoft (ottava major release) è stata appena resa disponibile da The Document Foundation. La nuova versione offre una migliore interoperabilità dei documenti, con il supporto del formato OOXML Strict e il miglioramento della gestione degli elementi grafici nei documenti OOXML (DrawingML, font, mantenimento di stili e attributi dei grafici).

LibreOffice

Ora i commenti possono essere stampati sul margine destro del documento, formattati in modo più leggibile, importati ed esportati – compresi i commenti annidati – nei documenti ODF, DOC, OOXML e RTF, in modo da migliorare la produttività e favorire la collaborazione.

Per quanto riguarda i fogli elettronici, si è lavorato per far sì che Calc visualizzasse in modo migliore le formule nelle celle e il numero delle righe e delle colonne selezionate nella barra di stato. Inoltre c’è la possibilità di selezionare i modelli di conversione del testo a livello utente.

LibreOffice 4.3 supporta anche i paragrafi “monster” di oltre 65.000 caratteri (un esempio di un bug vecchio di 11 anni che è stato risolto grazie al lavoro di pulizia del codice sorgente, disponibile solo su LibreOffice). Inoltre, tutte le funzioni di accessibilità su Windows – basate sul framework IBM IAccessible2 di IBM – sono standard, e non più sperimentali.

La lista completa delle nuove funzionalità e dei miglioramenti di LibreOffice 4.3 è disponibile a questo indirizzo. “LibreOffice dimostra che un grande progetto di software libero può vivere e prosperare anche senza il patrocinio di un’azienda, per liberare il desktop dall’influenza dei vendor”, afferma Thorsten Behrens, presidente di The Document Foundation. “Oggi, non esiste una suite per ufficio migliore di LibreOffice, per le funzionalità, l’interoperabilità, il supporto dei formati standard e l’indipendenza. Dopo molti anni, LibreOffice riporta il controllo del desktop nelle mani degli utenti”.

LibreOffice 4.3 e LibreOffice 4.2.6 – che verrà rilasciato domani, 1 agosto – sono disponibili per il download da questo link. Gli utenti LibreOffice, i sostenitori del software libero e i membri della comunità possono aiutare The Document Foundation con un contributo economico, anche piccolo.

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
luglio: 2014
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031